Laboratorio freudiano Milano

Scuola di specializzazione quadriennale in psicoterapia Orientamento psicoanalitico lacaniano - Riconosciuta dal MIUR

email: infofreudlab

Segreteria: 3478445889

Informative sulla Privacy - PRIVACY POLICY

Scuola di specializzazione quadriennale in psicoterapia Orientamento psicoanalitico lacaniano - Riconosciuta dal MIUR

Direttore responsabile Marisa Fiumanò.

Jacques Lacan

Penso là dove non sono e

sono là dove non penso.

 

N  O  V   I   T   À

I  N     P  R  I  M  O     P  I  A  N  O

A  G  E  N  D  A

11/02/2020

DAL DESIDERIO ALL’ETICA DELLA PSICANALISI

Seminario di Alessandro Bertoloni

Dalle ore 19,15 in Piazza Aspromonte 13, Milano

 

In continuità “naturale” con lo studio del seminario sul desiderio e la sua interpretazione accosteremo il tema del settimo seminario di Lacan sull’etica della psicanalisi attraverso la lettura dei testi, soprattutto freudiani, a cui egli stesso rinvia.

A partire dalle lezioni del seminario di Lacan del 23 e del 30 marzo 1960: 

- ultime osservazioni su Il disagio nella civiltà (Tarcisia Mianuli),

- presentazione delle teorie e degli autori della corrente filosofica dell'utilitarismo (Marco Cambi),

- prime osservazioni sui testi di Sade (Susanna Premate).

09/02/2020

LA FAMIGLIA NEL DISAGIO DELLA MODERNITÀ

Seminario di Paolo Scarano

Dalle ore 18,30 in Piazza Aspromonte 13, Milano

 

Il seminario, in sintonia con la giornata di studio che si terrà a ottobre 2020, si propone di indagare il significante “famiglia” interrogandolo alla luce della psicoanalisi attraverso la clinica e il sociale.

07/02/2020

Il sesso ha ancora un futuro?

Dialogo sulla contemporaneità

Roma, presso la libreria Tomo in Via degli Etruschi, 4 alle ore 17.30

 

Segnaliamo il Dialogo sulla contemporaneità fra Charles Melman (psicanalista e psichiatra francese, fondatore dell’ALI) e Marisa Fiumanò (psicanalista dell’ALI Milano).

 

L'incontro è organizzato dal Laboratorio freudiano Roma e l’ALI Roma, La Convivia e Castelvecchi.

31/01/2020

GLI INSEGNAMENTI DEL SABATO

Sabato 1 febbraio dalle 9,30 in piazza Aspromonte, 13 a Milano.

 

9,30-10,45 I Tre saggi sulla teoria sessuale (1905) e i Contributi alla psicologia della vita amorosa (1910-1917) di Freud. Sono ancora attuali? Seminario di M. FIUMANÒ, responsabile del Laboratorio Freudiano di Milano. Direttore del Consultorio di psicoanalisi Edipo In Città. Membro AMA dell'Association Lacanienne Internationale.

11,00-13,00 Dal femminile al non rapporto sessuale. Seminario di F. REY, psicanalista (ALI Chambéry-Grenoble).
Qual è l’interesse nel mettere in prospettiva il femminile e il non rapporto sessuale oggi? Riprenderemo le linee di fondo di lavori che sono in corso a Grenoble su questo tema, ossia come Lacan lavora questi termini e che cosa possiamo dirne oggi a partire dalla nostra pratica clinica, in relazione a quel che sembrano essere delle nuove forme di coniugalità.

 

Dalle 14 Presentazione di un caso clinico da parte di specializzandi che svolgono il tirocinio in istituzione.

19/01/2020

LA FAMIGLIA NEL DISAGIO DELLA MODERNITÀ

Seminario di Paolo Scarano

Dalle ore 18,30 in Piazza Aspromonte 13, Milano

 

Il seminario, in sintonia con la giornata di studio che si terrà a ottobre 2020, si propone di indagare il significante “famiglia” interrogandolo alla luce della psicoanalisi attraverso la clinica e il sociale.

14/01/2020

DAL DESIDERIO ALL’ETICA DELLA PSICANALISI

Seminario di Alessandro Bertoloni

Dalle ore 19,15 in Piazza Aspromonte 13, Milano

 

In continuità “naturale” con lo studio del seminario sul desiderio e la sua interpretazione accosteremo il tema del settimo seminario di Lacan sull’etica della psicanalisi attraverso la lettura dei testi, soprattutto freudiani, a cui egli stesso rinvia.

Testo di riferimento: Jacques Lacan. Libro VII. L'etica della psicoanalisi 1959-1960.

Presentazione del testo di Freud Disagio nella civiltà.

10/01/2020

GLI INSEGNAMENTI DEL SABATO

Sabato 11 gennaio dalle 9,30 in piazza Aspromonte, 13 a Milano.

 

9,30-10,45 I Tre saggi sulla teoria sessuale (1905) e i Contributi alla psicologia della vita amorosa (1910-1917) di Freud. Sono ancora attuali? Seminario di M. FIUMANÒ, responsabile del Laboratorio Freudiano di Milano. Direttore del Consultorio di psicoanalisi Edipo In Città. Membro AMA dell'Association Lacanienne Internationale.

11,00-13,00 Che cos'è un padre? Seminario di M. LERUDE, psicanalista (ALI-Paris, membro dell’Association Lacanienne Internationale).
La domanda non è nuova. Se da sempre ha tormentato gli uomini ci sono voluti Freud e poi Lacan per formalizzarla e misurarne le conseguenze sulle trasformazioni della famiglia. Essa costituisce inoltre un tema largamente ripreso dagli analisti da oltre sessant’anni.
Noi l’affronteremo attraverso il prisma di due film di Hirokazu Kore-Eda:
Father and Son, premio speciale della giuria a Cannes nel 2013;
Un affare di famiglia, palma d’oro a Cannes nel 2018.
Senza estraniarci dalle questioni della clinica, il passaggio per il Giappone e per la fiction ci permetterà di isolare delle questioni transculturali e di interrogare la nostra attività clinica.

 

Dalle 14 Presentazione di un caso clinico da parte di specializzandi che svolgono il tirocinio in istituzione.

Please reload

PER LA PSICOANALISI

Contro lo scientismo malinteso e malposto dei suoi detrattori

“Chi potrebbe asserire che la propria disciplina è davvero "scientifica"? Avanziamo a tentoni e noi psicoanalisti, con Freud, lo confessiamo senza ritegno: ciò che non si può raggiungere a volo si raggiunge "zoppicando": è la chiusa di "Al di là del principio di piacere".

Zoppichiamo, andiamo a tentoni, a volte siamo illuminati dalla grazia della clinica, tal altra dalla tesi di un collega, dal racconto di uno scrittore, dalla lettura del testo di un "maestro", da un caso esposto in supervisione, dalla riflessione sulla mutazione tumultuosa del sociale. Ci affanniamo a capire cosa sta cambiando, perché e come la società e la cultura mutino così rapidamente, perché, ad esempio la sessualità negata alle isteriche di Freud oggi non faccia più problema come allora, perché non sappiamo più riferirci ad una autorità, rispettare la legge, fidarci del prossimo, avere degli amici, amare qualcuno e trovare qualcuno che ci ami. Perché siamo angosciati, senza evidente motivo, perché abbiamo paura, perché ci perdiamo, ci sentiamo soli, vaghiamo come monadi isolate”

Leggi l'articolo completo sul blog di Marisa Fiumanò

09/01/2020

“Ho scelto lo psicoanalista come si sceglie un amore”

Intervista a Marisa Fiumanò di Davide D'Alessandro

Marisa Fiumanò, analista lacaniana, si è formata con Muriel Drazien e Jean Paul  Hiltenbrand, “un vero maestro. Con lui ho fatto un percorso molto diverso dalla mia prima analisi ma non in contrapposizione. Sono entrata in un altro transfert, in un altro discorso, in un’altra lingua e dunque in un altro tipo di  percorso. Per fare un ottimo analista occorrono una buona formazione (un’analisi, la lettura rigorosa dei testi fondatori, il lavoro con gli altri analisti), molta esperienza clinica, un lavoro incessante di ricerca, una cultura vasta che spazi nei campi più diversi del sapere e infine doti personali, imponderabili come quelle di un artista. La sessualità è assolutamente al centro della cura. La psicoanalisi non si occupa che di questo, non è esperta che di questo, non lavora che a questo: rendere un soggetto capace di desiderio sessuale e di sublimare questo desiderio nel lavoro o nella produzione artistica”

Leggi l'intervista completa sul sito ilfoglio.it

29/06/2019

La dinamica della cura

Jean-Paul Hiltenbrand

Questo libro è composto dalle trascrizioni di alcuni Seminari tenuti da Jean-Paul Hiltenbrand a Milano per gli allievi del Laboratorio freudiano e i soci dell’Associazione lacaniana. È la seconda raccolta dei suoi testi (il primo volume si intitolava, come i concetti trattati, Transfert, Oggetto a, Identificazione, et al./edizioni, Milano 2013) e contiene la ricchezza distillata di un importante lavoro teorico e di una lunga pratica clinica. Questa volta sono riesaminate la pulsione, la ripetizione e la rimozione, al cuore della dinamica della cura ma anche regolatrici, o sregolatrici, della nostra vita. Utilizzando aforismi e paradossi Hiltenbrand riprende le formulazioni di Freud, le accosta a quelle di Lacan, le anima con la sua clinica e l’analisi di brandelli di sociale, per mostrarne vitalità e attualità: versa vino nuovo nella vecchia botte freudiana che risulta perfettamente adeguata a contenerlo.

Jean-Paul Hiltenbrand è psichiatra e psicoanalista, membro ed ex presidente dell’Association lacanienne internationale e fondatore dell’Association lacanienne internationale Rhône-Alpes. Autore di numerose opere e articoli pubblicati su riviste specializzate, in Italia ha pubblicato Transfert, Oggetto a, Identificazione. Concetti fondamentali della psicoanalisi (Milano 2013).

20/06/2019

Per donna sola

di Muriel Drazien

Cosa vuole una donna? Questa è stata una delle domande irrisolte di Sigmund Freud. L’uomo non sa cosa la donna cerchi, lei non glielo sa dire. Un’attrice ammirata che aveva addosso lo sguardo di tutti, Marilyn Monroe, è morta suicida, in solitudine, a 36 anni. Per Edda Ciano, figlia di Mussolini, la fucilazione del marito e il tradimento del padre hanno significato solitudine e abbandono. Jeanne Guyon, Simone Weil, Etty Hillesum, Rina Fort e tante altre: sfilano in questo libro storie di donne consegnate a una strana solitudine, a volte criminale, talaltra suicida, oppure mistica o malinconica.
La scrittura di Muriel Drazien si muove lungo il filo dei significanti, seguendo le piste dischiuse dalla psicanalisi lacaniana, alla ricerca del segreto che avvolge la femminilità sin dai tempi antichi. Perché le donne non sono un enigma solo per gli uomini, ma anche per se stesse.

Muriel Drazien (2019) Per donna sola. Castelvecchi editore

DIALOGHI SUL CORPO

Casa della cultura, Laboratorio freudiano Milano e ALI Milano

Chi è l'estraneo con cui condivido sonno e veglia, che si ammala senza preavviso, che ha al centro un oggetto o una cavità che determinano il mio destino? Io non lo possiedo ma lui mi abita.
In questi incontri - dialoghi tra psicoanalisti e responsabili di comunità, carceri, ospedali, scuole e media - si metterà in discussione questa logica e questo discorso poichè, se vogliamo restare umani, il corpo, il soggetto e il desiderio che anima entrambi non possono essere separati.

DIALOGHI SUL CORPO
Ciclo di incontri a cura di
Marisa Fiumanò

gennaio-aprile 2019

Scarica il programma

Scarica l'elenco dei relatori

Please reload

  • Grey Twitter Icon
  • Grey Facebook Icon
  • Grey YouTube Icon
 
  • White Twitter Icon
  • White Facebook Icon
  • White YouTube Icon